28 Novembre, 2017

Casoli – Due nuove opere pubbliche saranno realizzate dal Comune di Casoli: il marciapiede lungo la strada provinciale Frentana, nella parte che conduce all’Istituto Superiore Algeri Marino, e la piazzetta in contrada Ascigno. «Sono due lavori prioritari», dice il sindaco Massimo Tiberini, «che erano inseriti nelle linee di mandato. Stiamo dimostrando coerenza tra ciò che abbiamo promesso e ciò che si realizza».

Con il marciapiede in Via Frentana si andrà a eliminare il pericolo del transito sulla carreggiata soprattutto da parte degli studenti che frequentano l’istituto scolastico (Scientifico, Professionale e Ragioneria). Sarà lungo circa 500 metri e per la realizzazione sono stimati 178mila euro di spesa con fondi comunali. La piazza ad Ascigno invece costerà 118mila euro, attinti anche questi dal bilancio comunale e vedrà la realizzazione di un’area polivalente di 800 metri quadrati ad uso degli abitanti della zona.

Recentemente sono stati riconsegnati i lavori della piazza antistante la chiesa di Santa Reparata. «Il progetto è stato iniziato dalla passata amministrazione», precisa il sindaco Tiberini, «e si tratta di un’opera che era nei sogni di molti. Con questi lavori la facciata della chiesa si può ammirare in tutto il suo splendore e, inoltre, la piazza è diventata una terrazza, un luogo di ritrovo dal quale poter ammirare anche il mare».

Tratto dall’articolo pubblicato da Il Centro del 25 novembre 2017 (http://www.ilcentro.it/chieti/via-libera-al-marciapiede-per-gli-studenti-1.1766454).

Casoli – Approvato in Consiglio Comunale il regolamento per la videosorveglianza. Il Comune di Casoli si è dotato di telecamere per poter tutelare la sicurezza dei cittadini e del suo patrimonio pubblico.
“La possibilità di disporre in tempo reale di dati ed immagini – afferma il Sindaco Tiberini – costituisce un ulteriore strumento di prevenzione tra i compiti che la Polizia Locale svolge quotidianamente nell’ambito delle proprie competenze istituzionali”.

Attraverso la videosorveglianza abbiamo l’obiettivo di tutelare la popolazione ed il patrimonio comunale, garantendo un elevato grado di sicurezza in diverse zone. In particolare saranno interessati i luoghi di maggiore aggregazione, le zone più appartate, i siti di interesse storico, artistico e culturale, gli edifici pubblici, il centro storico, gli ambienti in prossimità delle scuole e le strade di accesso e di uscita dal territorio comunale nonché nelle principali strade del centro urbano e rurali.

Inoltre privati e/o soggetti terzi, singoli o associati, possono, dopo la delibera di approvazione del Consiglio Comunale, partecipare all’estensione e all’implementazione del sistema di videosorveglianza cittadino mediante l’acquisto diretto e la conseguente cessione al Comune della strumentazione utile ad integrare l’impianto esistente. La collocazione, l’uso e/o la visione degli apparecchi forniti dai soggetti terzi, pur inglobando e/o interessando accessi di interesse privato, dovranno comunque avere una preminente rilevanza pubblica.

Per conoscere il regolamento completo sulla videosorveglianza approvato dal Consiglio Comunale clicca qui: Regolamento Videosorveglianza Casoli