Cosa deve fare chi rientra a Casoli dalle zone rosse? Ecco la risposta

by Staff Comunicazione on

AVVISO DEL SINDACO MASSIMO TIBERINI

Chi ha fatto ingresso in Abruzzo, anche prima dell’8 marzo 2020, proveniente dalla regione Lombardia o dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano – Cusio – Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia

HA IL DOVERE / DIRITTO

▶ di comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta.

Per i non residenti in Abruzzo la comunicazione va resa direttamente agli operatori del servizio di sanità pubblica territorialmente competente al seguente recapito:

800 860 146 della ASL n. 2 Chieti-Lanciano-Vasto

HA INOLTRE IL DOVERE / DIRITTO

▶ di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario , mantenendo l’isolamento per 14 giorni

▶ di osservare il divieto di spostamenti e viaggi di rimanere raggiungibili per ogni attività di sorveglianza

in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale, il pediatra o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente

“La mia è una esortazione ad avere questi comportamenti responsabili. Quindi un dovere e al tempo stesso un diritto per ogni cittadino di rientro a Casoli dalle zone cosiddette rosse.”

Il Sindaco – Massimo Tiberini

Written by: Staff Comunicazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *