CASOLI IN ZONA ROSSA: Cosa si può e cosa NON si può fare da oggi?

by Staff Comunicazione on

Da oggi, martedì 10 marzo 2020, almeno fino al 3 aprile anche Casoli come tutta l’Italia farà parte di una grande zona rossa nazionale.

Cosa comporterà tutto questo?

Da OGGI E’ OBBLIGATORIO RESTARE A CASA, per tutti, tranne che in questi casi:

  • Motivi sanitari
  • Motivi lavorativi
  • Motivi di prima necessità (andare a fare spesa o andare ad assistere familiari anziani che ne hanno bisogno, ad esempio)
  • Rientro al proprio domicilio o alla propria residenza

Agli anziani e alle persone immunodepresse o con patologie è consigliato non uscire di casa se non strettamente necessario.

Sono da oggi vietati assembramenti di persone in luoghi pubblici e all’aperto, di qualsiasi tipo. Sono quindi vietati riunioni, convegni, eventi e manifestazioni.

Sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.

Tutti i negozi di alimentari e supermercati resteranno aperti, ma si dovrà rispettare la distanza di sicurezza di un metro gli uni dagli altri. I supermercati di media e grande distribuzione saranno chiusi  nei festivi e prefestivi.

Bar, gelaterie e ristoranti possono rimanere aperti ma solo dalle 6 alle 18 e rispettando la distanza di sicurezza di un metro.

Messe e altre funzioni religiose non si svolgeranno fino al 3 aprile.

Farmacie e parafarmacie saranno aperte normalmente.

Asili, scuole di ogni ordine e grado e università saranno chiusi fino al 3 aprile.

Anche pub, cinema, palestre, piscine, discoteche, musei e biblioteche saranno chiusi fino al 3 aprile.

Se hai la febbre sopra i 37,5° ricorda di chiamare il tuo medico di base, NON andare al pronto soccorso. Oppure chiama il numero della ASL 800 860 146.

Per spostarti ti ricordiamo che è necessario avere con se l’autocertificazione che spiega il motivo per cui ti stati spostando fuori casa. (qui puoi scaricare una copia del modulo_autodichiarazione_spostamenti).

Ti raccomandiamo di evitare file e calche nei supermercati e nei negozi di alimentari.

 

Written by: Staff Comunicazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *